Archivi tag: genitore

Figli: e il pezzo di vita senza di loro, dove lo mettiamo?

love-914111_1920

Oggi parlerò di uno dei ricordi più cari, più bistrattati e sicuramente più fraintesi e incatalogabili: il ricordo di quando non ero ancora diventata mamma.

Un ricordo sempre estremizzato: ci sono i negazionisti (quando non avevo figli, non esistevo/ero una nullità/non capivo niente), i super- nostalgici (quando non avevo figli non avevo responsabilità e potevo scolarmi i rhum e pera tutto il weekend/non capivo niente/non dovevo preoccuparmi di nulla), i traumatizzati (quando non avevo figli comandavo la mia vita, ora no/ non capivo niente), e gli adultizzati (da quando sono genitore capisco i miei genitori/non capivo niente)

Il fattore comune è sempre: non capivo niente. Comunque si senta questo ricordo, almeno per quello che sento e leggo io, ciò che accomuna tutti è la sensazione di avere ricevuto una grande rivelazione sulla vita, diventando genitori. Sicuramente è verissimo e affascinante, ma:

un ricordo positivo verso noi stessi, perché non riusciamo a visualizzarlo?

Perché dobbiamo per forza sminuire il nostro io precedente? Continua la lettura di Figli: e il pezzo di vita senza di loro, dove lo mettiamo?

Tu, genitore, non scordare chi sei

L’allontanamento sempre più esteso dalla nostra vita istintiva ci fa solo del male?

Il discorso dell’evoluzione e del progresso c’entrano, ma fino a un certo punto: dobbiamo, pur avendo a nostra disposizione beni di consumo, farmaci, apparecchi tecnologici, e tante conoscenze approfondite, stare attenti a non dimenticarci chi siamo. Che tu sia un genitore green o meno, ti sarai fermato qualche volta a riflettere su cosa sono i nostri istinti più profondi e la nostra indole, anche assistendo così da vicino e quotidianamente  alla crescita dei tuoi figli.

i mammiferi allattano a richiesta

Ecco, essere genitore ti  riavvicina molto ai tuoi istinti: già il solo fatto di aver cercato dei figli, è una necessità profonda e che va oltre l’era precisa in cui si vive. Continua la lettura di Tu, genitore, non scordare chi sei